Usare gli Application Insight con le Azure Function

di , in Azure Functions,

Le Azure Function permettono di implementare le cosiddette architetture serverless, nella quale le operazioni sono rappresentate da funzioni invocabili con chiamate REST o trigger basati su coda o eventi, senza dare uno specifico dimensionamento alle macchine che le eseguono.

In quest'ottica che spinge all'estremo lo sviluppo sul cloud è importante capire come si comportano le nostre funzioni, come sono i tempi di risposta e diagnosticare eventuali problemi. Per questo scopo è disponibile Application Insight, nato proprio per soddisfare queste esigenze. Di recente è stata introdotta la possibilità di usare insieme i servizi, il tutto con una facilità estrema.

Per usufruirne, è sufficiente spuntare il servizio durante la creazione del gruppo di funzioni o specificare la chiave APPINSIGHTS_INSTRUMENTATIONKEY per quelle già esistenti.

Così facendo troviamo nell'overview il link diretto agli insight che fin da subito cominceranno a collezionare dati: le funzioni invocate, i tempi di risposta, gli errori e le statistiche.

Gli errori, come nelle applicazioni ASP.NET, dispongono del dettaglio dell'eccezione e delle proprietà di riferimento dell'operazione.

Anche i messaggi personalizzati tramite l'interfaccia ILogger, che troviamo presente negli snippet predefiniti, finiscono nelle informazioni dell'operazioni, al fine di facilitare un'eventuale diagnostica. Possiamo infine creare un TelemetryClient e tracciare eventi e metriche personalizzate per arricchire le informazioni memorizzate.

Per approfondimenti rimandiamo al seguente link
https://github.com/Azure/Azure-Functions/wiki/App-Insights-(Preview)

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Usare gli Application Insight con le Azure Function (#85) 1010 2
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi