Versionare i dati con le temporal table con SQL Database di Azure

di , in SQL Database,

Con l'affermarsi del cloud e in particolare di Microsoft Azure, anche lo sviluppo e il rilascio di nuove funzionalità è cambiato di conseguenza. Esso è continuo e laddove coinvolge prodotti per soluzioni on premises, spesso su quest'ultimi arriva in un successivo momento, solo dopo un consolidamento ottenuto sul cloud. Ne è un esempio SQL Server 2016, il quale contiene nuove caratteristiche già da tempo disponibili con SQL Database su Azure. Tra quelle più interessanti troviamo sicuramente le temporal table, cioè la possibilità di affiancare una tabella principale, con un'altra che contenga lo storico dei dati della prima.

Di fatto possiamo alimentare e interrogare una tabella principale come abbiamo sempre fatto e ottenere in modo trasparente la memorizzazione delle modifiche fatte e, cosa ancora più interessante, la possibilità di interrogare la tabella stessa facendo riferimento ad uno specifico intervallo temporale. Questa caratteristica si presta benissimo quindi per dare la possibilità di conoscere l'evoluzione dei dati nel tempo o risalire e chi ha effettuato delle modifiche.

Per sfruttare le temporal table dobbiamo quindi avere SQL Server 2016 o SQL Database di Azure, in versione v12. Possiamo quindi procedere alla creazione della tabella.

CREATE TABLE InvoiceInfo
(  
    [Id] int NOT NULL PRIMARY KEY CLUSTERED 
  , [Address] nvarchar(100) NOT NULL
  , [ValidFrom] datetime2 (0) GENERATED ALWAYS AS ROW START
  , [ValidTo] datetime2 (0) GENERATED ALWAYS AS ROW END
  , PERIOD FOR SYSTEM_TIME (ValidFrom, ValidTo)
 )  
 WITH (SYSTEM_VERSIONING = ON (HISTORY_TABLE = dbo.InvoiceInfoHistory));

Lo script è molto simile a quanto siamo abituati a scrivere, ma possiamo notare la presenza di due colonne per delimitare l'intervallo temporale di validità della riga. Nelle opzioni vengono inoltre indicati la necessità della history e il nome della tabella. Troveremo quindi due tabelle, come mostrato nell'immagine seguente.

Possiamo quindi procedere ad inserire record nella tabella principale e provare a fare una SELECT.

-- Inserimento di un record
INSERT INTO InvoiceInfo ([Id], [Address])
  VALUES(1, 'via Roma, 100 - Roma')

SELECT * FROM InvoiceInfo
/*
Id  Address                   ValidFrom           ValidTo
--- ------------------------- ------------------- -------------------
1   via Roma, 100 - Roma      2016-10-03 15:53:54 9999-12-31 23:59:59
*/

Proviamo ora ad aggiornare l'indirizzo. Noteremo che la riga è correttamente aggiornata.

-- Aggiornamento dell'indirizzo
UPDATE InvoiceInfo
  SET [Address] = 'via Milano, 100 - Milano'
  WHERE Id = 1

SELECT * FROM InvoiceInfo
/*
Id  Address                   ValidFrom           ValidTo
--- ------------------------- ------------------- -------------------
1   via Milano, 100 - Milano  2016-10-03 15:55:10 9999-12-31 23:59:59
*/

Se lo desideriamo, però, possiamo fare la medesima SELECT accompagnando la tabella con l'opzione FOR SYSTEM_TIME e indicando l'ora di riferimento della riga. Otteniamo così la riga al precedente valore.

-- Selezione del record ad una certa ora
SELECT * FROM InvoiceInfo
  FOR SYSTEM_TIME AS OF '2016-10-03 15:53:54'
/*
Id  Address                   ValidFrom           ValidTo
--- ------------------------- ------------------- -------------------
1   via Roma, 100 - Roma      2016-10-03 15:53:54 9999-12-31 23:59:59
*/

Per altre informazioni possiamo consultare la documentazione:
https://azure.microsoft.com/en-us/documentation/articles/sql-database-temporal-tables/

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Versionare i dati con le temporal table con SQL Database di Azure (#56) 1010 2
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi