Avviare una Azure Web App da un file Zip

di , in Azure Web Site,

Le Azure Web App sono lo strumento principale per la distribuzione di applicativi web sul cloud di Microsoft. Ci sono parecchi metodi per caricare su di esse il nostro applicativo: web deploy, REST e continuos delivery tramite repository esterni come DropBox, Git o Visual Studio Team Services.

Di recente è stata introdotta la possibilità di eseguire la nostra app senza un effettivo deployment, facendolo puntare la web app ad un file Zip remoto. Ipotizziamo quindi di preparare le nostre pagine HTML e di creare un unico file che contenga tutto il necessario, anche sfruttando la funzione publish di .NET, per esempio. Possiamo caricare il file online, come per esempio su Azure Storage che si presta bene anche per nascondere i file e renderli accessibili tramite firma.

Successivamente non ci resta che aprire le impostazioni dell'app e aggiungere una chiave speciale WEBSITE_USE_ZIP, come mostrato nell'immagine.

Fatto questo, il classico percorso d:\home\wwwroot viene sostituito puntando al file remoto. Questo porta alcuni vantaggi:
- Atomicità nella distribuzione: non corriamo rischi di lock di file, di conflitti e non dobbiamo gestire la cancellazione di file addizionali. Cambiando il percorso tutto l'applicativo punta al nuovo file;
- Versionamento facilitato: è sufficiente cambiare l'indirizzo e in un attimo possiamo cambiare la versione corrente dell'applicativo.

Questa funzionalità non preclude le altre. Ad eccezione del percorso prima citato, le altre cartelle rimangono in scrittura e ogni caratteristica configurabile rimane funzionante.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Avviare una Azure Web App da un file Zip (#105)
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi