Un primo sguardo agli Azure Media Service

di , in Media Service,

Quando si parla di "media services" il riferimento è ovviamente verso servizi che riguardano la gestione di contenuti multimediali. E proprio di questo parleremo in questo articolo, andando alla scoperta degli Azure Media Services, una suite di servizi disponibili all'interno della piattaforma di Microsoft Azure.

Gli Azure Media Services consentono di effettuare lo streaming di contenuti multimediali, sia in tempo reale (live) che su richiesta (on-demand), rendendoli disponibili su tutte le tipologie di dispositivi. Il fatto poi che questi servizi siano disponibili sulla piattaforma Microsoft Azure garantisce, in maniera nativa, fattori di alta disponibilità, scalabilità e ridondanza (e scusate se è poco).

Vi basti pensare che alcuni dei più importanti eventi sportivi degli ultimi anni, con audience anche nell'ordine di milioni di persone, sono stati erogati online con questo servizio, per farvi comprendere le potenzialità di questo "giovane" servizio, nato alcuni anni fa con ovviamente alle spalle le esperienze già a bagaglio di Microsoft in questo ambito.

Precisazione: questo è un articolo introduttivo sugli Azure Media Services e in quanto tale non scenderemo in dettagli relativi a tecnologie, protocolli o formati multimediali, poiché esula dagli scopi dell'articolo stesso.

Da dove partiamo

Innanzitutto per provare gli Azure Media Services, è necessario avere un account su Azure. I possessori di abbonamenti MSDN o di una subscription aziendale non avranno problemi di questo tipo, per tutti gli altri vi segnalo la possibilità di iscriversi gratuitamente per ottenere una subscription trial, più che sufficiente per fare un discreto numero di prove con gli Azure Media Services. Per ottenere questa subscription di prova partite dal sito di Azure e seguite le indicazioni presenti nella pagina.

Una volta che avete acceduto al vostro account su Azure, dovete procedere con la creazione di un servizio di questo tipo, e partirete dal portale di Azure, ma poi per farlo verrete reindirizzati al vecchio portale (evidentemente perché la funzionalità non è ancora pronta sul nuovo portale):

Qui potrete creare una nuova istanza del servizio, in maniera veramente rapida:

4 pagine in totale: 1 2 3 4
Contenuti dell'articolo

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Un primo sguardo agli Azure Media Service 1010 1
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti